verifica la salute del tuo sito web
15Dic

VERIFICA LA SALUTE DEL TUO SITO

Analisi SEO Sito Web

10 strumenti gratuiti per “verificare lo stato di salute del tuo sito web”

1) Analisi SEO

Se vuoi posizionarti  in un motore di ricerca, l’analisi SEO del tuo sito web è la prima attività fa fare, per verificare il punto di partenza e l’ottimizzazione attuale del tuo sito.

  • Seozoom: Il punto di forza di SeoZoom, è avere a disposizione un alleato che offre una panoramica completa per analizzare il tuo sito, oltre al maggior numero di keyword monitorate rispetto ad altri strumenti disponibili sul mercato. Offre inoltre vari strumenti dall’area SEO copywriting fino a vari toll di analisi per domini e parole chiave, è adatto quindi a tutti i professionisti del settore.
  • SemRush In sintesi, SemRush è un’insieme di strumenti di marketing online che procura dati di diversa natura sulla concorrenza. Dai dati sulle campagne di un competitor alla performance del sito nella ricerca organica, in questo modo si possono gestire anche le campagne più complesse. Inoltre include strumenti per ottimizzare i siti web per migliori performance di ricerca: audit del  sito, position tracker e confronto delle parole chiave del dominio.

2) Analisi della velocità del sito

  • Page Speed Insights: PageSpeed Insights analizza il contenuto di una pagina web e produce una stima numerica in centesimi e una serie di consigli per gli interventi da effettuare su alcune aree di efficienza di un sito web. Questo strumento prende in considerazione in particolare una serie di parametri che non dipendono direttamente dalla qualità della connessione dell’utente. PageSpeed Insights vi indica invece tutte le misure che potete prendere per ridurre i tempi di caricamento della pagina.

3) Controllo dei link e Scansione del sito

l’analisi Seo del sito Web è una fase molto importante perché misura l’ottimizzazione interna del sito, la a verificare ad esempio il grado di ottimizzazione dei meta tag principali, link interrotti, e le varie duplicazioni. Per questa analisi due strumenti sono particolarmente importanti:

  •  Xenu , software molto veloce nell’individuare link interrotti, è un software desktop e gratuito.
  • Screaming Frog, anche lui un software desktop  indicato in particolare per l’analisi di h1, title, description, alt delle immagini ecc.

4) Analisi dei contenuti duplicati

Un’ottimo strumento gratuito per l’analisi dei contenuti è Plagium, serve a controllare se il testo del tuo sito è duplicato. Questo tool ci aiuta essenzialmente per due scopi:

  • Controllare che nel tuo sito non siano stati pubblicati contenuti “copiati” da siti esterni (avere dei contenuti duplicati è fortemente penalizzante per il posizionamento organico sui motori di ricerca)
  • Controllare che nessuno copi i tuoi contenuti.

5) Ricerca delle parole chiave

“Con che criterio scelgo le parole chiave? Come faccio a sapere quale ricerche eseguono gli utenti su Google?”
La risposta a queste domande è: Strumento di pianificazione della parole chiave di Adwords
nato e cresciuto per aiutare gli inserzionisti di Adwords a pianificare le proprie campagne di Pay per Click, è uno dei strumenti principali utilizzato dalle agenzie specializzate in SEO per realizzare l’analisi delle parole chiave sulle quali lavorare per poi posizionare un sito web.

Lo strumento è completamente gratuito e fornisce importanti informazioni:

  • Numero di ricerche mensile delle parole chiavi fatte dagli utenti;
  • Parole chiavi correlate e quella suggerita;
  • Grado di competitività

6) Analisi delle parole chiave della concorrenza

Si proprio così, hai letto bene c’è scritto “Analisi delle parole chiave della CONCORRENZA”!
Puoi scoprire quali keywords sono usate dal tuo concorrente con questo strumento:

Semrush  Il più famoso tool SEO che esegue questa funzione. Ha una versione gratuita  che ti da informazioni parziali, ma comunque già molto utili!

Non da meno e certamente superiore per monitorare le parole chiave in Italia è Seozoom

Con due Tool puoi:

  • Analizzare un sito, conoscendo le parole chiavi usate per il posizionamento organico,
    per gli annunci in Adwords, vedere i concorrenti organici e i concorrenti Adwords
  • Anallizzare una parola chiave, conoscendone il grado di competitività organica, la concorrenza in Adwords e conoscere i principali siti che la utilizzano nel posizionamento naturale e in quello a pagamento.

7) Informazioni dai Social Media

“Vuoi sapere quanti mi piace hai ottenuto su una pagina del tuo sito? Non sai in quanti l’hanno condivisa su Facebook?”

 SharedCount: Con un click in SharedCount ottieni in pochi istanti tutte queste informazioni. Ti colleghi al sito, inserisci nella barra di ricerca indirizzo del tuo sito web,  in pochi secondi ti dice quanti like, condivisioni e commenti ha ottenuto su Facebook, quanti tweets in Twitter, +1 su Google Plus, oppure quante condivisioni su Linkedin.

8) Strumenti di analisi del traffico

Leggere e soprattutto comprendere le statistiche è molto importante per decidere come muoversi su internet, decidere cosi le eventuali correzioni da apportare alla propria presenza online.

Google Analytics: Questa funzione di Google è divenuta oramai leader mondiale; ne esistono diversi di strumenti per analizzare il traffico dei siti web tuttavia Google con il suo  Google Analytics detiene il primato.

Oltre ad essere completamente gratuito ti fornisce una serie di informazioni molto importanti riguardo i dati di navigazione del tuo sito. Tra i più importanti possiamo citare:

  • Numero di visite al sito web
  • Fonti di traffico: sia quello diretto, che da referral, l’organico, a pagamento e infine quello dai social
  • Geolocalizzazione del traffico (da che parte del mondo entrano a visitare il tuo sito?)
  • Pagine del sito più visitate
  • Tempo di permanenza su ogni singola pagina
  • Tracciamento delle conversioni.

E tante altre informazioni per ottenere un quadro completo di come “funziona il tuo sito web”.

Se non ne hai mai sentito parlare di questo importante strumento, o non hai mai esaminato le statistiche del tuo sito, rivolgiti subito al tuo fornitore web per chiedergli gli accessi, e se non ti hanno collegato le statistiche al sito, chiedi di farlo subito, ti ricordo inoltre che sono gratuite e per installarle ci vogliono davvero pochi minuti.

9) Strumenti dei motori di ricerca

E’ molto importante per una positiva presenza online monitorare lo “stato di salute” del tuo sito di continuo.

Ci sono contenuti copiati? Aumentano gli errori 404? Google ti penalizza in qualche modo?

 Google Webmaster Tool: Queste informazioni puoi trovarle consultando il tuo pannello di Google Webmaster Tool.
Questo strumento fornisce tutta una serie di informazioni tecniche importanti per tenere sotto controllo il corretto funzionamento di un sito.

Queste informazioni sono le più importanti da controllare:

  •  Miglioramenti HTML: questa sezione puoi scoprire se ci sono title e description duplicati nel tuo sito. Se ne trovi, cerca il modo di risolvere il problema.
  • Azioni Manuali: ti dice se il tuo sito web è stato in qualche modo “penalizzato” per un intervento antispam. Per essere a posto questo pannello deve dirti “Nessun intervento manuale antispam è stato trovato.”
  •  Errori di scansione: ti dice quanti “errori” ha il tuo sito web. Anche qui senza entrare nel tecnico ti do un semplice consiglio pratico: qualche errore è naturale che possa esserci. Diciamo che puoi ritenere non preoccupante un numero di errori pari o al di sotto del 5% del numero delle pagine del tuo sito. Se ne trovio di più, meglio far controllare la situazione.

10) Analisi dei Backlink 

L’analisi dei backlink, i blacklink sono link esterni che rimandano al tuo sito, è una delle attività veramente importanti che vengono svolte durante una strategia SEO per il posizionamento di un sito web.

Scopo dell’analisi SEO sito web è valutare il grado di popolarità (quanti backlink ha un determinato sito e che qualità hanno) e cercare le strategie per aumentarla, “copiando” anche come si è mossa la concorrenza. Strumenti per questa esigenze ne esistono davvero moltissimi, quello completamente gratis che preferisco è però è: Backlinkwatch per il motivo che funziona veramente bene senza doverti registrare e fornisce dati moltoprecisi. E’ ottimo per una panoramica veloce del sito.

Strumenti più evoluti sono invece:

Sono tutti molto più avanzati rispetto al primo, e quindi più complessi da consultare. Quindi se sei alle prime armi, il primo ti basta ed avanza. Inoltre gli ultimi tre nella versione gratuita (di prova per qualche giorno), non forniscono i risultati completi, ma solo un piccolo “assaggio”.

ABOUT THE AUTHOR

teamavavo

Leave A Comment