02Mag

Sito web: la deduzione fiscale dei costi

Quanto posso scaricare fiscalmente dalle creazione di un Sito Web?

La deducibilità fiscale dei costi per la realizzazione di un Sito Web sono oneri pluriennali nel caso in cui  il vostro sito possa classificarsi come un E-Commerce, mentre è considerato come spesa di pubblicità nel caso in cui si tratti di un Sito Web vetrina, di una landing page o di un Sito Web puramente a scopo pubblicitario.

Un Sito Web è ormai parte integrante di ogni strategia di Marketing a livello aziendale o di un libero professionista per qualunque attività egli svolga.

Integrare un Sito Web alle forme più tradizionali di pubblicità, rappresenta un’opportunità per espandere la propria attività, rivolgendosi ad un pubblico che se ben sfruttato può trasformare un semplice utente in un tuo potenziale cliente.

L’analisi di mercato, lo studio delle kaywords, la progettazione e la realizzazione di un Sito Web hanno bisogno di conoscenze specifiche, in termini di programmazione informatica, grafica, copywriter, posizionamento sui motori di ricerca (SEO),  web marketing, etc etc…  che soltanto una Web Agency con specifiche competenze può offrire.

Sfruttare tutti i vantaggi che può comportare un Sito Web professionale non è una cosa facile, sopratutto se il nostro obiettivo è quello di convertire i lettori in potenziali clienti, e ancora più dura è sopravvivere alla concorrenza sempre più agguerrita nel campo della vendita online.

Affidarsi ad un team di professionisti, spesso costa maggiormente che affidarsi al cugino di turno o a figure improvvisate, ma sicuramente si avranno risultati maggiori e più fruttuosi per la vostra Azienda o professione.

Da qui la famosa citazione : “Se pensi sia costoso assumere un professionista, aspetta di vedere quanto ti costerà assumere un dilettante”

Quindi è fondamentale, capire la corretta contabilizzazione dei costi legati alla creazione e gestione di un Sito Web , per un professionista o per un titolare di impresa.

Quali categorie di Siti Web esistono?

Un sito web è uno spazio condiviso con altre persone del web, formato da una o più pagine correlate tra loro, e raggiungibili attraverso un indirizzo internet (ad esempio www.avavo.it), che hanno scopi diversi come la visualizzazione di informazioni, la ricerca di documenti utili, la ricerca di un particolare servizio o prodotto fino ad arrivare all’e-commerce per la vendita di prodotti online.

Di seguito andremo ad elencare tre categorie di siti web:

  • Sito e-commerce – il quale consente l’acquisto di prodotti e/o servizi direttamente on-line, consentendo sia la visualizzazione dell’offerta aziendale che la possibilità di acquistare beni e servizi, attraverso una piattaforma di e-commerce completa che permette la gestione di molteplici informazioni ed il trattamento di una certa quantità di dati e informazioni. Le normative rilevanti poi sono molteplici e vanno dal commercio elettronico, alla disciplina per la tutela dei consumatori, alle disposizioni sui segni distintivi e la pubblicità, alla protezione dei dati personali e, infine, ad altre varie normative rilevanti;

 

  • Sito web pubblicitario  – sito dinamico  che consente di presentare il catalogo di prodotti e/o servizi che l’azienda o il professionista offre. Lo scopo del sito è invitare l’utente che visualizza il sito  a contattare l’azienda tramite la compilazione di un form contatti, tramite una telefonata, ma anche con recenti tecnologie come watsapp o risponditori automatici.  Rispetto ad un sito e-commerce non è possibile effettuare gli acquisti direttamente sul sito, in quanto l’obiettivo di marketing dell’azienda o del professionista  è quello di promuoversi a livello di Brand e di popolarità.

 

  • Sito statico o sito vetrina  è un sito web puramente informativo: è il tipo di sito internet che si limita a mettere in risalto i beni e servizi forniti dall’azienda o dal professionista. Non vi sono pagine che si aggiornano o sezioni di notizie o informazione, ma è semplicemente un biglietto da visita dell’azienda o del professionista. Un sito web statico non è indicato per il web marketing, rende poco a livello SEO (posizionamento sui motori di ricerca), ma può sfruttare il design e  l’impatto visivo per emozionare l’utente che lo visita. Di solito è usato da Aziende o professionisti che già hanno un elevato riconoscimento da parte degli utenti (Brand Identity). Questo tipo di siti web di base comportano costi di realizzazione e di gestione più contenuti rispetto ai siti E-commerce e  a Siti Internet Dinamici.

Dopo aver approfondito le diverse tipologie di siti web, finalmente andiamo a vedere realmente quanto mi posso scaricare fiscalmente dalla creazione di un Sito Web.

Disciplina contabile e fiscale dei costi legati ai siti web

Siti web: le quote di ammortamento

Per i siti E-commerce, i cui costi sono stati capitalizzati, l’ammortamento dovrà essere previsto in quote costanti correlate al periodo di prevista utilità futura. Qualora tale periodo non sia determinabile il principio contabile OIC n. 24, in tema di software applicativi, consiglia di utilizzare il periodo di tre esercizi “inteso come periodo presunto di utilità dei costi per software, data l’elevata obsolescenza tecnologica cui è sottoposto di norma il software“.

Da un punto di vista fiscale l’articolo 103, comma 1, del DPR n. 917/86 dispone invece che le quote di ammortamento del costo dei diritti di utilizzazione di opere dell’ingegno sono deducibili in misura non superiore al 50% del costo purché ovviamente il bene stesso partecipi al processo produttivo in modo duraturo.

Nel caso in cui il sito web si limiti ad illustrare l’azienda o i suoi prodotti e servizi (siamo nelle fattispecie dei siti vetrina e pubblicitari) le spese sostenute potranno essere trattate come spese di pubblicità e quindi deducibili nell’esercizio in cui sono state sostenute. Le spese di pubblicità infatti sono per definizione quelle spese sostenute per diffondere il nome e l’immagine dei prodotti dell’azienda e quindi incrementare le vendite. Pertanto le spese di Web Marketing (tra cui la realizzazione di un sito web) sono deducibili al 100% nell’esercizio in cui sono sostenute.

Oltre al Sito web sono deducibili al 100% anche i seguenti servizi che la nostra Web Agency propone:

  • Consulenza web marketing
  • Consulenza social media marketing
  • Consulenza SEO

 

SCOPRI I PACCHETTI CHE AVAVO WEB AGENCY HA CREATO PER IL TUO BUSINESS

SE TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO “Sito web: la deduzione fiscale dei costi” CONDIVIDILO:

 

 

ABOUT THE AUTHOR

teamavavo